Stragista e suprematista bianco

Scritto dasu 20 Febbraio 2018

La scorsa settimana Nicolas Cruz ha ucciso 17 persone nel campus da cui era stato espulso.
Si è riaperto il dibattito sulla libera diffusione delle armi negli States. L’identità politica dello stragista, pur nota, non è entrata nel dibattito pubblico. Forse perché Cruz, come Trump, è un suprematista bianco. Lo ha reso noto Jordan Jereb, capo dell ROF – Repubblic of Florida, l’organizzazione razzista cui aderisce Cruz.

Il tema della disponibilità “facile” delle armi mette in ombra il fatto che stragi di massa hanno spesso visto protagonisti esponenti dell’estrema destra xenofoba.
Negli Stati Uniti, dove non è difficile detenere e portare in giro legalmente un’arma, come in Italia, dove è più difficile.

Gli autori delle ultime stragi in Italia sono tutti fascisti: Luca Traini, Gianluca Casseri, Davide Mango.
Senza dimenticare che lo Stato avoca a se il monopolio legale della violenza, affidandolo a propri corpi armati, incaricati di reprimere ogni insorgenza sociale.

Ne abbiamo discusso con Robertino Barbieri, redattore di Psychoattiva.

Ascolta la diretta:

2018 02 20 robertino armi suprematisti


Current track
TITLE
ARTIST