CanaPisa e la crociata proibizionista della Lega

Scritto dasu 15 Maggio 2019

Nuova crociata proibizionista del ministro dell’interno, che vorrebbe chiudere i negozi dove viene venduta la cannabis legale, quella che ha solo lo 0,6% di sostanza psicoattiva e viene utilizzata soprattutto come rilassante.
Un paio di mesi fa Matteo Salvini ha presentato un disegno di legge per raddoppiare le pene per chi spaccia stupefacenti e abolire la quantità legalmente detenibile per uso personale. Le conseguenze saranno ovvie: si rischia l’arresto per un grammo di marijuana anche se detenuta per uso personale. Si torna quindi alla criminalizzazione dell’uso di sostanze.

A Pisa la street parade antiproibizionista è stata vietata dalla questura, nonostante gli organizzatori avessero accettato il percorso ridotto proposto dalla questura.
Sabato 18 maggio gli antiproibizionisti saranno comunque in piazza della Stazione decisi a manifestare; poco più in là ci saranno i leghisti guidati dal sindaco Michele Conti.
La partita è aperta.
Ne abbiamo parlato con Robertino di CanaPisa poche ore prima del divieto della questura.

Ascoltate la diretta:

 

 


Current track
TITLE
ARTIST