Carovana solidale per Lavrio –

Scritto dasu 2 Marzo 2020

 

 

 

 

 

 

 

 


LAVRIO: STORIE DI FUGA DALLA REPRESSIONE TURCA.

Costruito nel 1947 per ospitare ex minatori locali, il campo di Lavrio, cittadina a 65 km a sud-est di Atene, è diventato nel tempo un luogo di rifugio per dissidenti turchi e dagli anni ‘80, per rifugiati politici curdi.
Nel 2015, con la prosecuzione del conflitto in Siria del Nord e la continua repressione dell’AKP (partito capeggiato dal Presidente della Turchia Erdogan) nei confronti della comunità curda e dei dissidenti politici, aumentò considerevolmente il numero di arrivi in Grecia e il governo si trovò ad aprire a Lavrio un secondo centro poco distante dal primo. L’invasione di Afrin nel 2017 e l’offensiva del 2019 da parte della Turchia contro l’esperimento rivoluzionario del confederalismo democratico della Siria del Nord hanno prodotto un ulteriore incremento di profughi in fuga dai conflitti e dalla repressione.
A Torino, durante la mobilitazione degli scorsi mesi per il sostegno alla rivoluzione confederale in Siria del Nord oppressa dal governo turco, lanciata dalla rete Io Sto Con Chi Combatte l’ISIS – Forza Ypg/Ypj, abbiamo scoperto l’esperienza di Convoi Solidaire organizzati da compagni francesi, con cui siamo entrat* in contatto per ampliare la rete e costituire a Torino un nodo di supporto materiale e di solidarietà politica ai campi di Lavrio.
Le nostre iniziative in questi mesi sono quindi finalizzate alla raccolta di fondi da portare al campo di Lavrio, motivo per cui abbiamo deciso anche di aprire un crowdfunding:

https://www.produzionidalbasso.com/…/carovana-solidale-pe…/…


Current track
TITLE
ARTIST