Aggiornamenti sull’operazione “Ritrovo” e presidi alle carceri

Scritto dasu 22 Maggio 2020

In seguito all’operazione “Ritrovo” scattata il 13 maggio, 7 compagni sono detenuti preventivamente in carcere. Elena e Nicole a Piacenza, e hanno raccontato in una lettera i primi giorni in carcere, stanno bene e sono combattive. Duccio e Guido si trovano a Ferrara, in quarantena nella sezione dei nuovi giunti, in cella insieme. Leo e Zip sono ad Alessandria, in isolamento sanitario con celle separate, non trascorrono l’aria insieme ed è impedito loro di comunicare con altri detenuti. Ci sono dubbi sul funzionamento della posta (rallentamenti e blocchi). Stefy invece è da sola nel carcere di Vigevano, l’aria la passa in una stanzetta e non le arrivano né la posta né i libri, ma è riuscita a comunicare con altre detenute della sezione. Oggi a Bologna ci sarà una prima iniziativa di solidarietà, ovvero una biciclettata verso il carcere della Dozza per un saluto ai detenuti: proprio i saluti al carcere di Bologna e la solidarietà ai detenuti in rivolta durante i primi giorni di marzo è stato uno dei punti che ha portato agli arresti. Questo weekend sono stati indetti presidi sotto le carceri dove si trovano i compagni: sabato h 15 a Piacenza, domenica h 17 ad Alessandria, Ferrara e Vigevano. Il 30 sarà chiamato un corteo comunicativo per le strade di Bologna per la necessità di rispondere a quanto successo, i dettagli saranno comunicati a breve.

Ne abbiamo parlato con una compagna di Bologna, ascolta la diretta:

 


Current track
TITLE
ARTIST