Cronache dell’interregno – Episodio 2 – Nel ventre del gendarme del mondo

Cattivi Pensieri

“La sommaria descrizione dell’attuale corsa agli armamenti presentata nella scorsa puntata sarebbe monca, se non ci soffermassimo un poco su quel che accade negli Stati Uniti, paese ancora dominante nella bilancia di potenza su scala mondiale. La sua superiorità quanto a potenza di fuoco, che esprime a suo modo un’analoga superiorità economica (per quanto ridimensionata), è empiricamente constatabile nella pervasività della presenza militare americana nel mondo”

“[…] Le rendite di posizione delle imprese che si inscrivono nel complesso militare industriale americano vanno ormai a detrimento dell’efficacia. Se da un lato gli USA mantengono un’indiscutibile supremazia dal punto di vista dell’arma atomica, non è certo che ciò sia altrettanto vero per conflitti più convenzionali. Le tensioni crescenti che gli Stati Uniti esacerbano attraverso il nuovo containement, dai Paesi Baltici al Mare della Cina meridionale passando per Hormuz, potrebbero sfociare in brutte sorprese qualora si dovesse giungere a scontri militari aperti.”

Nella puntata di oggi tratteremo della forza militare statunitense, della spesa pubblica che la sostiene e del vasto settore economico votato al suo equipaggiamento: 

Ascolta gli episodi precedenti: Episodio 1

 





Current track
TITLE
ARTIST