17 Ottobre, Torino contro il vertice dell’ipocrisia

Scritto dasu 17 Ottobre 2014

index2

Il 17 e il 18 ottobre Torino ospita un summit dei ministri del Lavoro europei, riuniti per la Conferenza di alto livello sulla Carta Sociale Europea che dovrebbe garantire a tutti diritti economici e sociali fondamentali. Un summit d’ipocrisia, evidentemente, infatti a parlarne saranno proprio coloro che questi diritti li hanno smantellati con metodo negli ultimi anni, imponendo sacrifici alle popolazioni europee per soddisfare l’appetito, senza fondo, del grande potere finanziario.
Renzi, come precedentemente Berlusconi, Monti e Letta, sebbene si presenti come grande rinnovatore, continua a fare pagare la crisi alle fasce più deboli della popolazione.
In Italia il tasso di disoccupazione giovanile è del 44%, raggiunto dopo anni di politiche di austerity e continui tagli.
Così come i giovani devono affrontare il mondo degli apprendistati, dello sfruttamento e della disoccupazione, i lavoratori assistono allo smantellamento dei propri diritti.
Il Jobs act, proposto da Renzi per diminuire la disoccupazione giovanile, attraverso una serie di provvedimenti, rende il mondo del lavoro sempre più precario.

 

A Torino, si dalla mattina presto, le contestazioni attraversano la città:

 

Ascolta la diretta con Gianluca dalla Partenza del corteo dei sindacati a Porta Susa: gianlucaCorteoFiom

La diretta con Davide dal concentramento di studenti e giovani in Piazza Arbarello: DavideStudenti

Ascolta la diretta da Piazza Castello durante i primi lanci di lacrimogeni:piazzaCastello

Ascolta la diretta con Verter del sequestro del furgone ed i possibili fermi: VerterPiazzaCastello

 


Current track
TITLE
ARTIST