Bologna

Pagina:3

Nella Bologna diretta verso il corteo della sollevazione cittadina in programma per oggi pomeriggio, una nuova occupazione si materializza  per cercare di dare risposta ai problemi che colpiscono una buona fetta della città. Nasce così Social Log, uno spazio occupato in Viale Masini 10/B, nel centro della città, che vuole costituirsi come vero e proprio […]

Dopo mesi di mobilitazioni dei lavoratori del settore della logistica, le intenzioni da parte dei padroni sono chiare: trattare i lavoratori come schiavi, affinchè tengano la testa bassa e la schiena curva. Grazie alle lotte nei magazzini con coraggio e senza paura, per la propria Dignità, stanchi di essere sfruttati, i lavoratori hanno vinto su […]

 Nella mattinata di sabato è stata annunciata l’occupazione di uno stabile in via Spada 34, a una settimana dalla resistenza e dallo sgombero in Via Saliceto. Nel primo pomeriggio, il proprietario e un paio di volanti si presentano davanti alla palazzina di quattro piani, per reclamare la decina di appartamenti vuoti e abbandonati. Verso le […]

Fa discutere la vicenda che si sta consumando nella città di Bologna, dove professor Emilio Porcaro, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo 10 (scuole medie Besta) di zona San Donatoha scelto di rispondere alle difficoltà poste alla scuola dalla presenza di nuovi studenti che non conoscono la lingua italiana con “classi ponte” di soli ragazzi stranieri. “Classe […]

Ripartono le proteste alla Granarolo di Bologna, impresa produttrice di latte e derivati, al centro di una vertenza molto dura intentata dai lavoratori con picchetti e blocco all’uscita dei mezzi (si era parlato, all’epoca, di “sciopero del cappuccino” per la penuria di latte nei bar bolognesi). L’accordo estivo raggiunto dopo una lunga lotta prevedeva la […]

Uno stabile è stato occupato venerdì scorso a Bologna,  in via di Saliceto 47, sia a fine abitativo sia come atto di protesta contro il piano di riqualificazione del quartiere. Il comunicato degli occupanti: Oggi è stato occupato un stabile in via Saliceto 47. L’abbiamo occupato perché siamo senza una casa e con centinaia di […]

Il giudice dell’udienza preliminare Andrea Santucci ha mandato a processo 21 compagne/i con l’accusa di associazione a delinquere con finalità eversive, un tipo di reato che configura, tra le altre misure, l’arresto preventivo. E’ solo l’ultimo atto di un’operazione che, iniziata in base a ‘meticolose’ indagini condotte già a partire dal 2006, ha visto la […]

Bologna, ieri manganellate contro un assemblea autorganizzata di studenti e lavoratori. a polizia cerca di interrompere un’assemblea pubblica insieme alle lavoratrici della Sodexo, ma una forte resistenza impedisce il vile tentativo. Ieri sera in via Zamboni a Bologna, si stava svolgendo una assemblea organizzata dal C.U.A. a cui erano invitate a parlare della propria esperienza […]

Abbiamo contattato gli studenti e le studentesse del Bartleby di Bologna, che insieme a tanti solidali hanno passato la notte all’interno dello stabile di via petronio vecchio a Bologna per difendere lo spazio che da mesi autogestiscono all’interno dell’Università di Bologna. Ieri avevano lanciato questo comunicato alla vigilia dell’atteso sgombero coatto. “Scriviamo da dentro Bartleby […]

La Misericordia di Daniele Giovanardi che gestiva i CIE emiliani sin dalla loro apertura ha perso l’appalto. Prima a Bologna dove ha vinto la cooperativa Oasis, facendo un’offerta di 28 euro a recluso ed ora anche a Modena, dove la proposta della Misericordia, di gran lunga superiore al prezzo base di 30 euro a prigioniero, l’ha tagliata fuori. Sinora nei due centri la Misericordia riceveva 75 euro per ogni immigrato.
In questa cifra sono compresi i pasti, qualche abito, la manutenzione, le spese per il personale.
Inevitabile che le condizioni di vita dei reclusi peggiorino ulteriormente.
Mentre nel mondo reale il business del CIE va avanti, nel mondo della politica alcuni settori del PD hanno deciso di rifarsi una verginità promovendo proprio a Bologna un convegno dal titolo “quali alternative al CIE? Proposte e prospettive”. Giuristi, sociologi, giornalisti per risolvere un problema che non c’è, perché abolendo le leggi che li istituiscono, sparisce anche la “necessità” dei CIE, i luoghi dove si smaltiscono le braccia in eccesso, in un’economia dove i padroni vogliono lavoratori sottomessi e ricattabili.
In altre parole anche in Emilia, come già in Toscana, la ricetta del PD è quella del CIE dal volto umano.
Ne abbiamo parlato con Simone del Comitato No Pacchetto sicurezza di Reggio Emilia

In numerose città italiane – per il terzo anno consecutivo – sono in programma iniziative per il giorno di lotta migrante. A Parma, Reggio Emilia, Bologna si sono svolti cortei, presidi, iniziative di lotta. A Reggio Emilia questo è il primo di tre giorni di lotta: al centro, ancora una volta, la questione della sanatoria […]


Radio Blackout 105.25

One station against the nation

Current track
TITLE
ARTIST