francia

Pagina:4

Continuano le proteste nelle banlieues parigine a seguito dell’aggressione e stupro del 22enne Theò da parte di agenti della polizia, avvenuto ormai una settimana fa. Il protrarsi dello stato di emergenza colloca l’operato delle forza dell’ordine francesi in uno stato di totale impunità, certo è che quanto accaduto non è un episodio sporadico di violenza […]

Le primarie del partito socialista hanno avuto un esito inatteso: il candidato alle elezioni sarà Benoît Hamon. L’ex ministro dell’istruzione ha sconfitto le primarie l’ex primo ministro Manuel Valls nel ballottaggio del 29 gennaio.   Hamon è considerato un candidato di “sinistra”, espressione del disagio di fronte alle politiche sociali e securitarie del suo partito, […]

E’ cominciato ieri mattina lo sgombero della “Giungla” di Calais, un’enorme baraccopoli dove si sono raggruppati uomini, donne e bambini in viaggio per la Gran Bretagna. Un viaggio sempre difficile, abbarbicati ai tir, nascosti nelle auto, sempre a rischio della vita e della libertà. Questo viaggio è diventato ancora più arduo dopo la chiusura più […]

All’indomani di un Primo Maggio caldissimo, come non se ne vedevano da almeno trent’anni, il movimento contro la Loi Travail è ancora in crescita. Difficile fare pronostici, sebbene sia ormai chiara la forte preoccupazione del governo Valls, che ha giocato questa carta un mese dopo gli attentati del 13 novembre a Parigi, confidando che il […]

Dopo le ultime grandi manifestazioni del 31 marzo e 5 aprile, le vacanze scolastiche per gli studenti l’attesa per il movimento contro la Loi travail di El Khomri è concentrata sulle scadenze del 28 aprile, in cui i sindacati hanno proclamato lo sciopero generale e il primo maggio. In questo lungo interregno, ogni notte Republique […]

Il movimento contro il nuovo codice del lavoro del governo Valls sta crescendo e allargando i propri orizzonti. La giornata più importante è stata il 31 marzo, quando è stato proclamato uno sciopero generale che ha bloccato fabbriche ed uffici, dilagando nelle strade di tutto il paese. I cortei del 5 e del 9 aprile, […]

Le proteste contro la Loi travail ieri in Francia hanno portato per le strade oltre il milione di persone. Bloccati decine di licei così come alcune università; chiuse aziende e fabbriche, trasporti pubblici in tilt ed edicole senza quotidiani. E per il 5 di aprile si prevedono nuove mobilitazioni con un’altra chiamata allo sciopero. Ci […]

E’ sciopero generale oggi in tutta la Francia contro la Loi Travail, la riforma del codice del lavoro proposta dalla deputata socialista Myriam El Khomri che introduce maggiore facilità nei licenziamenti e più potere all’impresa nei contratti, una maggiore frammentazione della giornata lavorativa, incoraggiamento del lavoro straordinario, pagato meno e facilitazioni per l’impresa nel variare […]

All’inizio di marzo ci chiedevamo se la petizione contro la riforma del diritto del lavoro in Francia sarebbe rimasta sulla carta o si sarebbe sostanziata in un movimento di opposizione di piazza in grado di mettere in difficoltà il governo francese. Oggi possiamo dire che, diversamente dall’Italia, dove il job act è stato contestato solo […]

Il vertice tra Renzi e Hollande ha offerto ai media nostrani l’occasione di paragonare il nuovo codice del lavoro che il governo socialista francese si prepara a varare con il job act renziano. Manuel Valls gioca una carta importante, facendo leva sul clima di unità nazionale, seguito agli attentati di novembre. Proviamo a delineare i […]

E’ cominciato ieri lo sgombero della “Jungle” di Calais. La più grande baraccopoli di Francia, dove stazionano dai tre ai cinquemila uomini e donne diretti in Gran Bretagna. Imponente lo schieramento di polizia messo in campo dal governo francese, nonostante il quale nel pomeriggio di ieri le truppe hanno dovuto battere in ritirata dopo gli […]

L’Assemblea nazionale francese ha espresso ieri un primo voto favorevole all’interno di quello che sarà un lungo processo decisione sulla “costituzionalizzazione” dello stato di emergenza. La riforma contiene due proposte fortemente discutibili, decise sull’onda dell’emozione e della paura create dagli attentati del 13 novembre: l’introduzione dello stato d’emergenza nella Costituzione e l’estensione della possibilità di […]


Radio Blackout 105.25

One station against the nation

Current track
TITLE
ARTIST