nocività

Pagina:3

  Ma quante cose nocive che vuole l’Europa! In questi giorni il governo Letta con Zaia, Lupi e l’assessore Chisso hanno fatto un regalo ai soliti amici (in questo caso Vito Bonsignore è tra i beneficati), concedendo sgravi fiscali ai soliti signori del cemento e del tondino per la costruzione di una nuova arteria (già […]

A Montanaro, nel canavese, l’amministrazione e le forze politiche fanno il loro solito mestiere di devastazione e furto di risorse pubbliche, sistematicamente assegnando opere alla solita ditta di riferimento, chiamata anche a dare parere tecnico se sia migliore il loro progetto (per cui potrebbero acquisire appalti per 700 milioni), oppure la proposta del Comitato Restiamo […]

La messa in mobilità dei lavoratori del gruppo Riva, ritorsione della famiglia per il mancato intervento del governo contro la giudice Todisco, riaccende la discussione sul destino dell’Ilva, e più in generale sul destino di alcuni comparti industriali ritenuti strategici. A prendere la palla al balzo ci ha pensato due giorni fa Angelo Panebianco, firma […]

Ennesimo scempio ambientale nella terza città della Campania, già dichiarata non sanabile dai precedenti rifiuti tossici. 400 milioni di euro già pagato attraverso il cip6, il resto è tutto profitto… 6 milioni di balle… e non sono quelle della politica che probabilmente risponderà anche in questo caso difendendo gli interessi lobbies legate alla mafia (il […]

Dal 19 aprile in avanti l’impianto del Gerbido non ha fatto che inanelalre perdite, guasti, blocchi, emissioni, falde inquinate, depositi di veleni… il problema è l’accumulo di diossine e micropolveri. Anche se il vero problema è l’approccio che dovrebbe essere quello del recupero del 95% dei rifiuti, che sono una risorsa e invece diventano fattore […]

Un gas ben poco esilarante, un incubo con molte facce e un nome aberrante: Tap (Trans-Adriatic pipeline) un’opera che non dovrebbe esistere da nessuna parte, perché devasta ettari di territorio (e tantomeno lì, in un parco naturale incontaminato), inutile perché il risparmio energetico è risibile, serve solo alle multinazionali e agli interessi delle clientele di […]

L’assemblea popolare No Elcon dà voce a una zona di trecentomila abitanti soffocata dal polo chimico nazionale (che ora non c’è più ma parte dell’area continuerebbe l’opera di distruzione in combutta con la Elcon che è una multinazionale israeliana… continuando una tradizione localista, visto che l’Aermacchi è sita proprio in quelle zone e fornisce ordigni […]

Nuove vicende investono i padroni dell’Ilva. Difficile capire cosa accadrà dopo le recenti dimissioni del cda. Con il maxi sequestro da parte della magistratura di circa otto miliardi di euro appartenenti alla famiglia Riva, le ripercussioni nei confronti dei lavoratori saranno presto molto concrete. Ne parliamo con Salvatore da Taranto che spiega in termini molto […]

La scelta di costruire in Italia una decina di impianti di rigassificazione, nonostante siano inutili, dannosi e pericolosissimi, è l’ennesimo furto di denaro pubblico per interessi privati che caratterizza le scelte dei governi degli ultimi 20 anni. Cos’è esattamente un rigassificatore? Chi ci guadagna? Dove li stanno costruendo? Ne abbiamo parlato con Maurizio Zicanu, del […]

Sabato pomeriggio, 8 dicembre, gente comune, studenti, attivisti e simpatizzanti dei Comitati No Muos di diversi Comuni Siciliani, tra cui Niscemi, Catania, Modica, Vittoria, Militello, Piazza Armerina, Caltagirone, Ragusa, hanno dato vita ad un corteo tra le vie cittadine di Niscemi. Nonostante il cattivo tempo più di mille persone sono partite dall’area antistante il campo […]

La tromba d’aria del 28 novembre scorso che ha colpito l’Ilva di Taranto ha diffuso numerose fibre di amianto nello stabilimento. Abbiamo raggiunto telefonicamente Francesco, sindacalista USB, per un aggiornamento sulla situazione del delirante stabilimento produci-nocività, tra obblighi di ripresa della produzione e vaghe promesse di statalizzazione. [audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/12/francesco_ilva-mp3.mp3|titles=francesco_ilva-mp3] Scarica

Sabato 26 maggio 3000 persone hanno marciato per le vie di Arquata Scrivia, in provincia di Alessandria, per dire no alla linea Tav del “Terzo Valico”. Ne parliamo con Toni del Comitato Popolare Certosa di Genova:   [audio:https://radioblackout.org/wp-content/uploads/2012/05/terzo-Valico.mp3|titles=terzo Valico] Scarica l’audio della diretta


Current track
TITLE
ARTIST