russia

Il grande gioco per il controllo dei territori e delle risorse tra Russia, Turchia e Stati Uniti a cavallo tra Siria e Iraq in queste settimane ha avuto un’accelerazione dopo l’attacco turco all’area del confederalismo democratico nel nord della Siria. La morte di Baghdadi, celebrata con grande enfasi e plastica inventiva da “The Donald”, mette […]

Rojava. Scade questa sera la tregua armata nel nord della Siria. A breve potrebbero ripartire gli attacchi turchi nell’area, dove le potenze regionali si stanno spartendo il controllo del territorio sottratto al controllo del governo Siriano e dell’Isis tra il 2012 e il 2017. Potrebbe essere la fine dell’esperienza federalista, femminista ed ecologista nella regione. […]

Abbiamo chiesto a Murat di analizzare le conseguenze del disimpegno militare americano in Siria, perché le reazioni più trionfanti sono quelle di Erdoǧan, che promette di ripulire la Siria del Nord da terroristi e curdi, Dalle parole del nostro interlocutore si evince che per entrambi i leader populisti (Trump ed Erdoǧan che hanno ordito questa […]

Putin è stato eletto per la quarta volta. Ha giurato a cavallo della sua nuova limousine corazzata made in Russia e si avvia a consolidare la carriera imperiale. Il piccolo padre dovrà fare i conti con una seria crisi sociale, con l’emergere di lotte di lavoratori, con la vittoria mancata in Ucraina. Abile a destreggiarsi […]

Afrin è stata occupata dalle truppe turche e dalle milizie islamiste – varie formazioni salafite riunite sotto il nome di “Esercito Libero”. La più nota è Jabhat Al-Nusra, la branca siriana di Al Qaeda. La popolazione dopo 55 giorni sotto le bombe è stata costretta ad abbandonare la città. Gli invasori hanno tagliato l’acqua, l’elettricità, […]

La decisione di inviare truppe nel cantone di Afrin, sotto attacco turco da quasi un mese, potrebbe sfociare in uno scontro diretto tra Damasco e Istanbul. L’accordo tra il governo siriano e YPG, le unità di difesa popolare dell’enclave curda, ha suscitato la reazione adirata di Ankara, che minaccia l’escalation militare. Erdogan, dopo l’incontro con […]

Sulla situazione in Siria abbiamo sentito Alberto Negri, giornalista del Sole 24 ore, corrispondente di guerra, attento analista della realtà mediorientale. Ascolta la diretta: 2018 01 30 alberto negri siria Di seguito uno stralcio di un suo articolo di qualche giorno fa: “Non è più tempo di dittatori “forti” alla Saddam, che poi magari sfuggono […]

L’attacco a Efrin, l’operazione “ramoscello d’ulivo”, era ampiamente prevedibile. A Efrin, uno dei cantoni del Rojava, si sperimenta il confederalismo democratico. Dopo aver sferrato durissimi colpi ai sostenitori dell’HDP, il partito filocurdo, che si ispira alle teorie del fondatore del PKK, Abdullah Ocalan, Erdogan punta alla Siria. Dopo la pressoché totale liquidazione dell’ISIS, con l’apporto […]

Le dimissioni del padre e padrone del Kurdistan iracheno, Massud Barzani, sono il segno del fallimento di un progetto indipendentista naufragato con il referendum che Barzani ha voluto celebrare contro tutto e contro tutti. Il governo di Baghdad non voleva permettere che i giacimenti petroliferi di Kirkuk cadessero nelle mani dei curdi ed ha occupato […]

Intervista con Raffaele Sciortino Le cronache atlantiche degli ultimi giorni riportano a titoli cubitali l’approssimarsi di una possibile procedura di impeachment nei confronti del Presidente in carica per lo scandalo RussiaGate: il licenziamento dell’ex-capo dell’Fbi James Comey che stava indagando sui rapporti tra l’ex-consigleire sulla sicurezza nazionale e il ministro degli Esteri russo Lavrov. Procedura […]

Nella Russia di Putin monta la protesta: salari arretrati, caro vita, risparmiatori truffati. Le stime ufficiali parlano di 20 milioni di persone il cui salario minimo solo entro il 2020 potrà raggiungere il minimo di sopravvivenza, mentre non più del 25% dei lavoratori raggiungerebbe il salario medio di 36.000 rubli. Secondo i dati riportati da communist.ru, […]

Durante l’ultima settimana la scena politica internazionale ha visto un risveglio sempre più esponenziale dell’ interventismo statunitense su diversi piani geopolitici. Dai bombardamenti in Siria alle grandi manovre militari nel Pacifico, il presidente Trump sembra aver abbandonato la linea isolazionista dell’ “America First” a favore di un più deciso protagonismo all’ interno dello scacchiere internazionale. […]


Current track
TITLE
ARTIST