strage di viareggio

Quasi otto anni sono passati da quel tragico 29 giugno del 2009, il giorno in cui persero la vita 32 persone a Viareggio a causa del deragliamento di un convoglio con 14 cisterne cariche di gpl. Ieri la sentenza del processo di primo grado ha visto pronunciate 23 condanne tra cui quelle per gli ex […]

La notte del 29 giugno 2009 32 persone rimasero uccise, per lo più intrappolate nelle proprie case o bruciate in strada, a causa dell’esplosione di alcuni carri cisterna contenenti gas propano liquido che erano deragliati nei pressi della stazione di Viareggio. Da allora su quella strage tante cose sono state dette e scritte, alcune di […]

Sabato 16 gennaio, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, in Piazza S. Michele a Lucca, iniziativa contro la prescrizione promossa dall’Associazione dei familiari “Il Mondo che vorrei”. Verrà esposta la mostra “Incancellabile” e diffuso materiale di informazione sulla strage ferroviaria del 29 giugno 2009. Parenti e vittime della strage, dovuta a mancata manutenzione e incuria delle ferrovie […]

Incendio colposo, lesioni gravi e gravissime e contravvenzioni alle norme per la sicurezza sul lavoro sono i capi d’imputazione che cadranno in prescrizione anche grazie all’intervento del legislatore che ha dimezzato i tempi in corso d’opera salvando l’ex ad delle ferrovie, Mauro Moretti, diventato cavaliere un anno dopo la strage di Viareggio del 29 giugno 2009, […]

Una grande manifestazione ha attraversato Viareggio per ricordare il 29 giugno 2009, quando un treno merci carico di GPL deragliò proprio all’altezza della stazione e causò un incendio enorme nel quale morirono 33 persone. Molte vittime di questa strage morirono nel sonno, nelle proprie case. Il processo per accertare chi fu responsabile di quella strage […]

Respinto dal giudice il ricorso di Riccardo Antonini, il ferroviere toscano licenziato per aver partecipato all’incidente probatorio nell’inchiesta sulla strage di Viareggio. Nonostante la sospensione di dieci giorni, Antonini ha continuato a sostenere i familiari delle vittime e dei numerosissimi feriti nella loro lotta per la verità sulla morte dei loro cari, periti in seguito […]

Riccardo Antonini, è un ferroviere viareggino dipendente delle Fs, nonché membro della Camera del Lavoro da tempo impegnato per la salvaguardia dei diritti dei ferrovieri, all’indomani della “Strage di Viareggio” si impegna come consulente dei familiari delle vittime costituitisi parte civile nel processo che vede ben 38 indagati (fra i quali  Mauro Moretti), ha sempre […]

A tre anni dalla strage di Viareggio un corteo di ventimila persone ha attraversato la città per ricordare le 35 vittime di un disastro del tutto evitabile. Quel giorno del 2009 un treno merci deragliò nella stazione della cittadina della Versilia. Uno dei container era carico di gas, si bucò ed esplose, investendo il quartiere limitrofo alla stazione. Le conseguenze avrebbero potuto essere anche peggiori.
Quello di Viareggio è solo il più grave di una lunga teoria di disastri ferroviari che hanno segnano gli ultimi vent’anni, gli anni dei tagli e dei risparmi. Oltre centomila posti di lavoro persi, chilometri e chilometri di linee chiuse, stazioni deserte o abbandonate, drastica riduzione dei controlli sulle linee e, quindi, anche della sicurezza.
Chi come il macchinista Dante De Algelis mette a disposizione la propria esperienza per i famigliari delle vittime della strage di Viareggio, viene licenziato perché lede l’immagine dell’azienda.
La sua vicenda è approdata per la seconda volta in tribunale proprio in questi giorni.

Ne abbiamo parlato con Maurizio Barsella, ferroviere e sindacalista di base


Current track
TITLE
ARTIST