renzi

Pagina:4

Venerdì scorso è stato approvato il terzo decreto attuativo del jobs act, la riforma del lavoro privato targata Renzi si fa dunque sempre più concreta. Giornali e TV propinano una narrazione tossica che pretende che la contropartita alla fine delle tutele contro il licenziamento dei lavoratori con contratto a tempo indeterminato (previste dell’articolo 18 dello […]

Gli interessi italiani in Libia sono enormi: il gas e il petrolio, sì, ma anche le commesse per le nostre imprese e gli investimenti nel nostro sistema economico che la Libia assicurava fino a ieri. Nonostante l’evacuazione dell’ambasciata e dei cittadini italiani in Libia strombazzata a gran voce dai media, quando le milizie con il […]

Renzi era in prima fila ad Alba al funerale del padrone della città, Michele Ferrero, l’imprenditore della Nutella, prodotto simbolo dell’economia globale: nocciole importate dagli Stati Uniti, prezzi bassi garantiti dal lavoro in nero degli immigrati dal Centromerica e olio di palma. Con Renzi c’erano tutti: Prodi, Chiamparino, Fassino. Simbolo della transizione tra l’epoca delle […]

Mercoledì 18 febbraio si terrà l’inaugurazione dell’anno accademico del Politecnico di Torino. Questa giornata, avulsa completamente dal contesto universitario, si riconferma passerella per politici ed imprenditori, responsabili dell’indebitamento ed impoverimento della nostra città e Regione. Attraverso l’assemblea pubblica del 3 Febbraio al Politecnicosi, si è deciso di lanciare un presidio unitario nella mattinata del 18 […]

In questi giorni il dibattito politico istituzionale è incentrato sull’approvazione della Legge di Stabilità. Non manca una certa confusione per quanto concerne le singole voci di spesa. Eppure, dalle prime indicazioni sembra emergere forte e chiaro un dato politico: la scure torna ad abbattersi. Sembra essere confermata l’assunzione di 150mila precari prevista dal recente piano […]

Dopo la Leopolda e piazza San Giovanni, la guerra civile nel PD sta divampando. L’attacco del governo Renzi al sindacato statalizzato va la di là della chiusura dei tavoli di concertazione, per investire il corpo vivo delle burocrazie sindacali. La riduzione dei distacchi nel pubblico impiego, ha “licenziato” 1500 funzionari, la prossima riduzione dei fondi […]

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha annunciato l’invio di una circolare ai prefetti, affinché invitino formalmente i sindaci a cancellare le trascrizioni delle nozze gay contratte all’estero, ed è subito rivolta tra i primi cittadini: da Bologna a Napoli, da Roma a Grosseto, i sindaci non ci stanno e invitano alla disobbedienza. La maggioranza di […]

La discussione in corso sia nelle aule parlamentari che nel paese sull’art. 18 non coglie la vera portata dello stravolgimento in atto in materia di (de)regolazione del mercato del lavoro. E a dire il vero suona già un po’ vecchia, non solo perché una larga fetta della forza-lavoro non gode già da tempo delle ultime […]

“Quando la Cgil sarà in piazza, il 25 ottobre, noi saremo a fare la Leopolda. Ci hanno anche risolto il problema di chi ci fa la manifestazione contro”, ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Poi ancora: “Ho grande rispetto per i sindacati ma dove erano negli anni in cui i diritti dei ragazzi […]

L’attacco portato avanti in questi giorni dal PrimoMinistro Matteo Renzi contro l’articolo 18, con l’appoggio gridato di Confindustria e del media mainstream e la benedizione dall’alto del Presidente Napolitano, vuole segnare un passaggio di fase deciso dal forte valore simbolico ma anche fattuale nella definizione di nuove relazioni economiche e di potere tra le classi. […]

Il più giovane e dinamico capo del governo italiano (dopo Benito Mussolini) corre molto ma inciampa spesso. In un paio di giorni ha dovuto incassare la bocciatura della confcommercio, che ha giudicato nullo l’effetto del taglio dell’Irpef per la ripresa dei consumi, e la delusione dei quattromila insegnanti che hanno visto sfumare la pensione mentre […]

Erano decenni che un partito, da solo, non riusciva a spezzare il muro del 40%. La netta affermazione del Partito Democratico alle elezioni europee ha sopreso chi si era fidato dei sondaggi che negli  ultimi giorni erano giunti e preconizzare persino un testa a testa sulla soglia del 30% tra PD e movimento 5S. Eppure. […]


Current track
TITLE
ARTIST